L’ABITO DA SPOSO di Pierre Lemaitre (Fazi)

abitosposoDi FiloChan

 

 

 

Vi è mai capitato di non riuscire a trovare qualcosa, in un determinato momento, per poi ritrovarla qualche tempo più tardi in un posto inconsueto? O di dimenticare appuntamenti, date, regali o il posto in cui avete parcheggiato l’auto? Vi siete mai sentiti stanchi e giù di morale senza alcun motivo apparente?

Certo, direte, talvolta è normale che accadano queste cose.

Per Sophie, da diversi mesi, tutto ciò rappresenta la quotidianità. È depressa, ha continui mal di testa, dimentica tutto, non ricorda di aver commesso azioni riconducibili solo a lei… è pazza.

Quando trova il corpo strangolato del piccolo Léo, seienne del quale si occupa come baby-sitter, Sophie si rende conto che, pur non ricordandolo, l’unica possibile responsabile dell’omicidio è lei stessa; dunque decide di fuggire e cambiare identità, diventando una pericolosa criminale ricercata in tutta la Francia.

La vita di Sophie sembra riassettarsi, ma a questo punto si assiste a una rivelazione sconvolgente… Non oso svelare il seguito, rovinerei la sorpresa!

Gli sviluppi della vicenda sono entusiasmanti, la storia procede con crescente tensione fino al finale, totalmente sorprendente e inaspettato.

La lettura di questo romanzo suscita inquietudine e apprensione, permette di immedesimarsi perfettamente nei panni di una pazza omicida. Si prova confusione nell’assistere alle azioni sconclusionate della protagonista; nausea, quando si legge dei particolari dei crimini; tensione, negli scatti d’azione; sorpresa, dopo avvenimenti sconcertanti… Insomma, si tratta di un perfetto noir psicologico capace di regalare giuste emozioni.

Assolutamente una lettura da non perdere, consigliato a chiunque voglia provare fremiti di trepidazione.

L’ABITO DA SPOSO

di Pierre Lemaitre

Fazi

pp. 335 – € 16,50