WINTERGIRLS di Laurie Halse Anderson (Giunti Y)

Wintergirls

di MissMeiko

A volte leggere un libro, un libro profondo, tale da risultare vero, può essere un modo per addentrarsi nei meandri di una vita vissuta. Accade questo leggendo l’ultimo romanzo di Laurie H. Anderson, già autrice del fortunato “Speak”.

“Wintergirls”, con il suo linguaggio giovane, riesce a inoltrarci del tutto nei pensieri della protagonista. È proprio lei, Lia, a rivolgersi direttamente al lettore attraverso parole a volte sussurrate, altre volte urlate. Il suo urlo proviene da un dolore acuminatosi a causa di una grave perdita che, nel tempo, fa accrescere in lei il senso di colpa. Quello stesso senso di colpa che, provando dopo aver ingerito del cibo, la porta a estenuanti esercizi ginnici notturni per bruciare i grassi; o, come forma di punizione per aver mangiato, a cibarsi di alimenti piccanti oppure a servirsi dei lassativi.

Se da una parte troviamo l’esile corpo di una ragazza sospesa a metà tra questo mondo e la sua realtà fittizia, dall’altra è possibile scorgere quello di Cassie. Tramite lei, la migliore amica di Lia, si snoda una specie di sottotrama, fatta di brevi aneddoti e ricordi solenni; come il patto di sangue che le due amiche stipulano al chiaro di luna: una gara a chi delle due riuscirà a diventare la più magra.

Il romanzo tratta uno dei temi più delicati tra gli adolescenti, l’anoressia.

Scritto in prima persona, è un viaggio virtuale nella mente di chi racconta la propria storia, consumata dalle paure, dalle debolezze e dai propri fantasmi. L’utilizzo del barrato, molto usato dalla scrittrice, consente al lettore di separare le riflessioni della protagonista da ciò che si costringe a pensare e, di conseguenza, comunicare all’interlocutore di turno.

È la storia di chi viene risucchiato nel vortice di una malattia complessa, alla ricerca della propria identità e, forse, della propria collocazione nel mondo. Ma anche una storia d’amicizia, di quelle che nemmeno la morte separa.

Una storia, anzi, due storie cucite assieme che, con le lacrime di chi legge, legano gli occhi alle pagine del libro.

WINTERGIRLS

di Laurie Halse Anderson

Giunti Y

pp. 384 –  € 14,50